COME EVITARE I FASTIDI CAUSATI DALLA SEDUTA DAVANTI AL PC

2017 31 gennaio

COME EVITARE I FASTIDI CAUSATI DALLA SEDUTA DAVANTI AL PC

 


Bastano 3 ore al giorno seduti davanti al computer per far crescere fino circa al 60% il rischio di problemi alla schiena. E non basta.


Ai dolori di schiena si aggiungono pure il mal di testa, la stanchezza, le tensioni a collo e spalle, le tendiniti agli arti superiori e il tunnel carpale.


Lo ribadisce uno studio americano pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Industrial Medicine: stare seduto a lungo nella medesima posizione senza il naturale movimento, stravolge la fisiologia di tutte le parti corporee interessate.


Per evitare queste possibili sofferenze è indispensabile prima di tutto mantenere una posizione seduta rispettosa delle regole dell'ergonomia.


La tastiera va tenuta a più di 7 cm dal bordo della scrivania; la sedia o poltroncina deve essere regolabile per permettere alla schiena di non posizionarsi perfettamente a 90° e deve avere, se possibile, un supporto lombare sagomato che conserva la fisiologica lordosi lombare. L'altezza della seduta deve permettere alle ginocchia e alle anche di formare un angolo di 90°; non deve far sprofondare la persona per evitare la pressione posteriore alle gambe e di conseguenza rallentare la circolazione sanguigna e linfatica.


I piedi devono poggiare bene a terra. Le braccia, poggiate ai braccioli delle sedia o poltroncina, devono aprirsi secondo un angolo di circa 120°.


Ma il miglior consiglio da suggerire è quello di MUOVERSI. Ogni 45 minuti circa, al massimo, è salutare interrompere l'attività davanti allo schermo, alzarsi, sgranchirsi, fare quattro passi o qualche piegamento sulle gambe per ridurre l'incidenza dei disturbi alla schiena.


Variare spesso la posizione, eseguire qualche esercizio di stretching, sistemare diversamente schienale, sedia, posizione della tastiera, è ciò che si consiglia. Migliorare con il MOVIMENTO la distribuzione del peso sui dischi vertebrali, contrarre i gruppi muscolari in costante allungamento, distendere quelli in continua tensione e contrazione è sicuramente una salutare alternativa allo stare troppo a lungo fermo.



 scrivania, computer, seduti davanti al computer, postura, mal di schiena,